Saturday Book Fever (31 Marzo)

Eccoci qui di nuovo con il secondo appuntamento di ‘Saturday Book Fever’ (ahah Nerd anche il titolo), ovvero, i libri scoperti in questi giorni e che vogliamo consigliarvi per il week-end in cui il livello di ‘nulla-facenza’ è più alto della norma.

La scorsa settimana è toccato alla mia socia Liz inaugurare questo nuovo appuntamento, ed ora prendo con eccitazione il testimone. Mmh quali sono state le opere che hanno solleticato la mia curiosità tanto da impossessarmene anche se in piena lettura di un’altra Saga, ovvero i Lupi di Mercy Falls? Due sono i titoli, ambedue di autori di origine orientale e che possiamo inserire nel filone “sci-fi”.

‘Non Lasciarmi’ di Kazuo Ishiguro  e ‘Battle Royale di Koushun Takami.

Il primo ‘Non lasciarmi’ (titolo originale ‘Never Let Me Go’) mi ha incuriosito vedendo il trailer del film da cui è stata tratta l’opera, una pellicola omonima uscita lo scorso anno  che mi ha attratta, e promettendomi di vederlo appena possibile, sono andata ricercare informazioni sul libro. Il libro narra le vicende di tre personaggi ” Kathy, Tommy e Ruth sono tre alunni di Hailsham, un collegio immerso nella campagna inglese e completamente isolato dal mondo esterno… In questo ambiente, apparentemente idilliaco, i tre ragazzi crescono sviluppando un legame che durerà per tutta la vita: Ruth e Kathy stringono una forte amicizia, mentre Tommy, pur nutrendo grande simpatia per Kathy, si fidanza con Ruth ..A diciotto anni, completati gli studi, i tre ragazzi lasciano Hailsham per andare nei “Cottages” a completare la loro educazione per diventare prima “assistenti” e poi “donatori”; questo infatti è il loro destino sin dalla nascita ….”  eh bè, non posso dirvi di più …. ma mi ha intrigato moltissimo. Inoltre Il Time ha giudicato quest’opera come il migliore romanzo del 2005 e l’ha inserito nella lista dei cento migliori romanzi in lingua inglese pubblicati dal 1923 al 2005.

‘Battle Royale ‘ invece è una vera e propria dritta dalla mia co-NERD Liz (grazieee !) che facendomi notare la trama di quest’opera, ha fatto scattare la mia attenzione, per un motivo ben preciso..

L’opera è ambientata nella ‘ Repubblica della Grande Asia’ dove a seguito di una legge, ogni anno 21 ragazzi e 21 ragazze di una terza media vengono sorteggiati dal governo e catapultati in un ambiente ostile per uccidersi a vicenda in veri e proprio ‘giochi mortali’ : il vincitore sarà colui che sopravvive.

Fermi tutti.. sono io la sola a pensare che questa trama sia identica a quella di ‘The Hunger Games’? Prima di rimanerne sconvolta ed iniziare a fare confronti, paragoni e critiche, aspetterò almeno prima di leggerlo ..  anche se sono già abbastanza scioccata da queste similitudini emmh troppo simili (scusate il gioco di parole).

E voi? State leggendo qualcosa di interessante o inizierete qualche nuovo libro durante questo fine settimana ? Aspettando i vostri consigli sui libri e commenti vi auguriamo un buon week-end, e buona lettura ovviamente !

-Padme.

Matched, La scelta – “Non andartene docile in quella buona notte”.

Hanno perfezionato l’arte di darci solo il minimo indispensabile di libertà: quando siamo pronti ad azzannare, gli basta lanciarci un’ossicino, e noi ci rotoliamo, pancia all’aria, comodi e tranquillizzati come quel cane che ho visto una volta a casa dei nonni, nelle Terre Agricole. Hanno avuto decenni per perfezionare questa tecnica: perché mi sorprendo quando vedo che su di me funziona sempre, tutte le volte?


Inizia così una nuova avventura, riconosco di avere un debole per le saghe. Sarà una nuova forma di dipendenza? Molto probabilmente sì, ma me ne vanto! Così eccomi qui a recensire Matched, un libro che piano piano ha iniziato a piacermi sempre di più. Ricordiamoci che esco fuori appena ora dalla Trilogia delle Gemme, non poteva essere proprio amore a prima vista, ma devo dire Che Ally Condie ci è andata molto vicino!!

More about Matched

«Non andartene docile in quella buona notte, infuria, infuria, infuria contro il morire della luce».
Cassia non ha mai avuto dubbi: la Società sceglierà sempre il meglio per lei. Cosa leggere, cosa amare, in cosa credere.
E quando il volto di Xander appare sullo schermo dell’Abbinamento, il sistema che unisce individui geneticamente compatibili per creare coppie perfette, Cassia non ha incertezze: è lui il suo Promesso, il ragazzo giusto per lei. La sua gioia, tuttavia, non durerà a lungo: un malfunzionamento nel Sistema le mostrerà il volto di un’altra persona, proprio prima che lo schermo si oscuri, qualcuno che lei conosce, Ky Markham.
La Società le comunica che si è trattato di un errore tecnico, cosa rara in un mondo in cui le sviste non sono ammesse, ma Cassia non può impedirsi di pensare a lui, d’incontrare il volto del ragazzo in ogni suo sogno, in ogni suo pensiero. E una domanda, la più proibita e pericolosa, inizia a farsi strada: e se non fosse lei ad essere sbagliata? Se fosse Ky il suo vero Promesso?
Quale sarà la scelta di Cassia? Tra Xander e Ky, tra un amore obbligato ed un amore che è il simbolo stesso della ribellione, chi avrà la forza di scegliere?

Il mio rating: 

Cosa accadrebbe se la nostra vita fosse già completamente organizzata? Se qualcuno decidesse al posto nostro chi amare, che lavoro fare, cosa mangiare, quando morire? Questo è quello che accade nel mondo di “Matched”.

Era da tempo che questo romanzo mi balzava sempre davanti ogni volta che entravo in una qualsiasi libreria, forse è stato sciocco da parte mia non leggere subito il segnale che molto probabilmente lo avrei adorato.

Ci troviamo in un futuro orwelliano, dove la Società governa le Provincie ed i suoi abitanti. La razza umana è ormai ridotta a livello di automi che obbediscono inermi a tutto ciò che la Società chiede: la Società agisce per il bene di tutti. Ogni aspetto della vita quotidiana viene scandito da una rigida tabella: ore di lavoro, ore di studio, attività fisica, attività extra-scolastiche, persino il tempo libero diventa un’attività come le altre in quanto ai cittadini non vengono lasciate molte opzioni di scelta. Il cibo è solo uno strumento di sopravvivenza, un modo per ingerire le giuste sostanze nutritive. I cittadini sono del tutto uniformati, a distinguerli esistono solo i diversi lavori e le diverse funzioni, anche queste decise dalla Società.

Tutte le “scelte” che la Società compie avvengono attraverso un calcolo statistico ottenuto attraverso l’osservazione dei soggetti ed elaborato dalle avanzate tecnologie informatiche che definiscono così tutti gli aspetti di un individuo: dal cibo preferito, alle relazioni personali. Ciò però su cui si focalizza principalmente l’attenzione della Società è l’analisi del patrimonio genetico per combinare matrimoni utili alla conservazione ed al miglioramento della specie umana.

Nel mondo di Matched gli abbinamenti (appunto Match, da cui deriva il titolo) non vengono fatti per amore, ma per creare esseri sempre più perfetti. Non vi è spazio per il caso e non esistono imprevisti: l’Abbinamento è il mezzo che permette la creazione di esseri migliori, debellando malattie e prolungando la vita degli individui in modo che arrivino all’anzianità in perfetto stato di salute. Sarà poi la stessa Società a decidere quando un individuo dovrà morire, generalmente al compimento del suo ottantesimo compleanno.

Continua a leggere

WWW Wednesdays (Mercoledì 28 Marzo)

Anche sta volta c’è lo zampino di Should Be Reading e partecipare è semplicissimo: basta rispondere alle tre domande che trovate qui sotto!!

www wednesdays

  • What are you currently reading?
  • Cosa state leggendo al momento?
  • What did you recently finish reading?
    Che cosa avete appena finito di leggere?
  • What do you think you’ll read next?
    Che cose leggerete prossimamente?
  • More about ImmortalWhat are you currently reading? – Cosa state leggendo al momento? Ho iniziato giusto ieri sera “Immortal” di Alma Katsu, presto vi saprò dire qualcosina di più su questo libro, non posso dirvi ancora tantissimo di questo romanzo, ma presto sarà protagonista di un post nella rubrica: “Diario di una lettrice nerd”…
  • More about MatchedWhat did you recently finish reading? – Che cosa avete appena finito di leggere? A malincuore ho appena da pochissimo finito di leggere “Matched” di Ally Condie, domani pubblicherò la recensione di questo piccolo capolavoro, aspetto con ansia l’uscita del secondo libro della serie di Ally Condie.
  • More about Le ragazze morte sono faciliWhat do you think you’ll read next? – Che cose leggerete prossimamente? Sono fortemente indecisa se iniziare “La foresta degli amori perduti” di Carrie Ryan, oppure iniziare “Le ragazze morte sono facili, sono quelle vive a creare problemi!” di Terri Garey. Il secondo ha sicuramente un titolo più accattivante del primo.. Vedremo come va la lettura di “Immortal” e poi deciderò che cosa fare!

Quali sono i vosti WWW della settimana? Scriveteci!!! Aspettiamo i vostri commenti!!!

Deeper: l’amore ed il destino di Grace e Sam racchiusi nel sangue

Deeper 

Maggie Stiefavater

  “I Lupi di Mercy Falls “

Sam:-Non per te. Tu devi solo continuare a essere Grace e a vivere, sarò io a rincorrerti, e ad adattare la mia creatività e i miei versi al modo in cui tu cambi

[…]

Troverò una cura, e poi troverò Grace.

Con un piccolo groppo al cuore e malinconia a pacchetti da vendere, ho concluso ‘Deeper’ seguito di ‘Shiver’, e mi ci sono voluti un paio di giorni per riprendermi ed analizzarlo e recensirlo oggettivamente, altrimenti se avessi scritto questo articolo appena concluso il libro, sarebbe stato più composto da queste frasi ‘Noooooooo perchèèèèèèè va tutto male?Nuoooooooo non può essere… ‘.
Quindi tenendo a bada la parte di me che ha davvero timore di leggere il terzo libro, ecco cosa ne ho pensato di ‘Deeper’.
Come abbiamo lasciato i nostri eroi-protagonisti? (cliccando qui potrete leggere la recensione di Shiver, quindi come tutto è cominciato’): Grace con una mossa estrema ideata da Isabelle, è riuscita a trovare una cura per Sam, a dispetto di tutto si è salvato.. ed ora è umano.

Continua la storia d’amore tra Grace e Sam, dopo aver pensato che tutto fosse perduto, ora i due sono liberi di amarsi senza alcuna paura: Sam è ora ‘solo’ un uomo, e la maledizione di trasformarsi in lupo per sempre, è solo un incubo . Quindi nulla sembra ormai d’intralcio ai due ragazzi, il cui legame si fa sempre più forte, tanto da progettare una vita insieme terminato il liceo.

La quotidianità dei due protagonisti, che si godono la loro serenità tanto desiderata esattamente come due adolescenti qualunque, viene scombussolata da alcuni eventi: l’arrivo di Cole, un ragazzo problematico e misterioso, che si è fatto mordere ed infettare di proposito (ed il fatto di essere una famosa rock-star non farà altro che accendere altri riflettori sui lupi), che sconvolgerà anche la vita di Isabelle. Mentre Olivia, l’amica di Grace,è introvabile e ricercata dalla famiglia, il ritrovamento di un lupo morto per motivi inspiegabili e strani innescherà una serie di problemi a catena.

Sembrano solo piccoli avvenimenti che intralciano la serenità di Sam e Grace all’inizio, ma il tutto degenererà dal momento in cui Grace inizierà ad accusare strani sintomi, ed i genitori l’allontaneranno da Sam osteggiando il loro legame. L’angoscia e la preoccupazione di Sam che inizia ad avere qualche sospetto sulla malattia di Grace, diventeranno certezze quando la sua amata è ormai in fin di vita, e Cole, entrato insieme ad Isabelle nel vortice degli avvenimenti, scoprirà cosa sta uccidendo Grace …. perchè seppur morsa sei anni prima non si è trasformata in una lupa.

E Sam nel finale struggente, capirà.. che il Destino si è tragicamente fatto beffe di lui, ancora una volta.

E brava Maggie Stiefvater, che mi ha tenuta incollata in questo libro che ho letto nel giro di due sere. Sarò banale, ma la recensione non si sposta molto da quella che ho scritto di ‘Shiver’, confermando appieno le mie critiche e le mie lodi. Il libro scorre così velocemente che sembra quasi una gara con il cronometro in mano: eppure non è così breve dal punto di vista della pagine, ma anche qui, il modo frenetico in cui la Stiefvater narra le vicende ne fanno a mio avviso il suo marchio di fabbrica, ma differenze stilistiche qui, rispetto a ‘Shiver’ comunque ce ne sono.

Continua a leggere

Teaser Tuesdays (Martedì 27 Marzo).

Primo appuntamento di Un-read con Teaser Tuesdays, “rubato” dal Blog “Should Be Reading“, se avete tempo andate a leggerlo perché è davvero stupendo!! Comunque il Teaser Tuesday è un modo carino per condividere quello che si sta leggendo e farlo conoscere agli alti. E’ un gioco corale, quindi siete invitati tutti a commentare qui di seguito!!

Come si gioca? Ecco a voi le regole:

Should Be Reading• Prendi il libro che stai leggendo.
• Apri una pagina a caso.
• Condividi due “teaser sentences” ovvero due frasi, una di seguito all’altra, le più interessanti o particolati che trovate nella pagina.
• ATTENTI A NON SPOILERARE! (siate sicuri che ciò che volete condividere non dia troppe informazioni fondamentali!!).
• Condividete titolo e autore, così che gli altri partecimanti possano aggiungere il libro nella loro lista personale nel caso la frase stuzzichi la loro curiosità.

Teaser Tuesday di Liz:

More about Matched

“Il fulmine. Una volta che si è diramato, bianco incandescente, dal cielo alla terra, non può più tornare indietro”.

◊”Matched” di Ally Condie, pag. 264.

Teaser Tuesday di Padme:

E fu allora che sentii la mancanza di Grace più che mai. Mi mancò tanto da restare senza fiato, come se la sua assenza fosse qualcosa di concreto incastrato in fondo alla mia gola.”

◊ “Forever” di Maggie Stiefvater, pag. 33

PERFAVORE, LASCIATE UN COMMENTO!! Potete lasciare un commento condividendo con noi il vostro Teaser, oppure se avete un blog potete lasciare tra i commenti il link al post dove avete pubblicato il vostro Teaser Trailer. Grazie a tutti!!!

Liz&Padme

Green – La degna conclusione della Trilogia delle Gemme.

Il cerchio di sangue giunge a conclusione,
la pietra è dell’eterno realizzazione.
La veste della gioventù si accresce di nuova energia,
che dà potere immortale a colui che porta la magia.

Ma, attenzione, quando la dodicesima stella sorgerà
il destino di quanto è terreno si compirà.
La gioventù si scioglie, la quercia è condannata
a decomporsi in quest’epoca buia e odiata.

Soltanto quando impallidisce la dodicesima stella,
l’aquila raggiungerà per sempre la sua meta più bella.
Sappi dunque, una stella si consuma per amore,
se sceglie liberamente di struggersi il cuore.

Come ho già ampiamente pubblicizzato sono purtroppo giunta alla conclusione della Trilogia delle Gemme di Kerstin Gier. Questi tre romanzi mi hanno completamente assorbito per una buona settimana e mezza e reso difficili le giornate a lavoro, visto che la notte mi ritrovavo a leggere ad orari improponibili… ma questo è il bello della lettura!

Dopo una settimana di maturazione, ecco per voi la mia recensione di Green.

Green - Kerstin Gier«Sono davvero contento di aver chiarito le cose. In ogni caso resteremo sempre buoni amici, giusto?»
Quando un ragazzo dice così a una ragazza non è che la renda pazzamente felice. Se poi il ragazzo in questione è Gideon de Villiers, occhi verdi e capelli corvini, Gwendolyn Shepherd, la destinataria del messaggio, si sente precipitare decisamente negli abissi dell’infelicità. E sì, perché, nelle due settimane che le hanno sconvolto la vita, facendole quasi dimenticare di essere una normale studentessa di sedici anni di una normale scuola londinese, Gideon le era sembrato la sua unica ancora di salvezza. Solo da due settimane, infatti, Gwen ha scoperto di essere predestinata a viaggiare nel tempo per portare a termine una missione pericolosissima da cui dipende il destino dell’umanità intera. Una faccenda che, in realtà, non le interessa affatto, diversamente dalla cugina Charlotte, che era convinta di essere lei la predestinata e che era stata educata ad affrontare situazioni e persone di ogni tempo e ogni luogo. Solo per Gideon, il suo compagno di viaggi nel passato, Gwen ha trovato sopportabile l’essere sballottata da un secolo all’altro alla ricerca di un cronografo perduto, ma ora perché dovrebbe continuare a lasciarsi tiranneggiare dall’implacabile setta dei Guardiani? D’altra parte, è vero che a poco a poco sta scoprendo segreti insospettabili sulla propria famiglia che la riguardano molto da vicino. E poi, finché è sostenuta da amiche come Leslie e da piccoli gargoyle impiccioni e simpatici come Xemerius, la sua vita, oltre a essere piena di pericoli, può essere anche molto eccitante…

Il mio rating:  e anche di più!!

Quando si finisce un libro, generalmente, si è felici di giungere alla fine e scoprirne la conclusione. Quando si finisce un libro che appartiene ad una serie si è curiosi di scoprire cosa accadrà nel volume successivo e l’ansia dell’attesa accompagna l’uscita di un nuovo libro. Quando si finisce un libro e questo libro è l’ultimo di una serie alla quale ti eri appassionato, sono due i sentimenti che accompagnano tale avvenimento: da un lato ci si sente felici, perchè alla fine scopriamo il destino dei protagonisti; dall’altro è come se un vento gelido nascesse nello stomaco e si diffondesse per tutto il corpo insieme alla sensazione di dispiacere per aver concluso qualcosa di importante che non si ripeterà più.

Continua a leggere

Saturday Book Fever (Sabato 24 Marzo)

Quali fantastici libri avete scoperto nel corso di questa settimana? Benvenuti nel primo appuntamento con Saturday Book Fever, nuova rubrica dedicata alle ultime scoperte in fatto di libri.

Molto spesso mi trovo a girovagare per librerie, grazie anche al fatto che la zona in cui lavoro ne è circondata. Così mi piace spulciare tra gli scaffali durante la pausa pranzo alla ricerca di qualche libro che solletichi la mia curiosità e questa settimana mi sono imbattuta in questi tre romanzi.

More about Immortal More about La foresta degli amori perduti More about Fallen

Il primo libro si intitola Immortal di Alma Katsu, la prima cosa a colpirmi è stata la copertina, la seconda la trama, la terza una stupida frase pubblicitaria di Cosmopolitan che recitava “Una Stephenie Meyer per adulti”. Questa frase più che incuriosirmi, non ha fatto altro che farmi innervosire, così ho preso la cosa come una sfida perché sono stufa di questi continui paragoni con la Saga di Twilight… Comunque avrò tempo e modi per ampliare questo discorso, intanto cercherò di scoprire in che cosa Immortal si palesa essere così simile a Twilight da diventarne una mera “versione per adulti”.

Il secondo invece è La foresta degli amori perduti di Carrie Ryan. Un consiglio: non fatevi illudere dalle copertine dai titoli che vi ritrovate davanti. Ho già notato che il titolo originale di questo romanzo sarebbe “La foresta delle mani e dei denti”, quindi non so proprio dove si siano nascosti gli amori perduti di cui parla il titolo italiano. Saprò dirvi di più non appena inizierò a leggerlo.

Il terzo libro è invece l’ormai famosissimo Fallen di Lauren Kate, suggeritomi da una nostra lettrice, Grace. Non potendo ignorare il consiglio, una volta visto tra gli scaffali della libreria non ho avuto il cuore lasciarlo lì. Così eccolo qui, sul mio comodino, in attesa di essere letto.

E voi? Quali libri avete scoperto questa settimana? Scriveteci nei commenti qui sotto!!

-Liz