Ebbene si.. misuro la qualità di un libro dalle occhiaie che mi provoca

Ahhh finalmente trovo il mio tempo per scrivere questo primo articolo per il Blog. Il mio nome lo sapete è Padme, e già dovreste intuire un certo retaggio NERD (se non sapevate che è una delle protagoniste di Star Wars bè male male miei cari.. se non avete visto Star Wars non è grave.. ma nel caso non avvicinatevi a me senza che vi abbia prima disinfettato. Ahahahah. Non scherzo.) Cosa mi spinge a scrivere e perchè amo tanto leggere, bè spero di averlo sapientemente spiegato nel ” Chi Siamo” che troverete in alto a destra nella nostra home nuova e tirata a lucido.
Forse per farvi capire il mio modo di approcciare ai libri vi devo portate ad esempio l’ultimo di due libri che sto leggendo ora.
La mia avventura con questo blog è iniziato con la lettura di una di quelle Saghe che ne sono certa, ne sentiremo parecchio parlare, anzi già se ne parla abbastanza: Star Wars. Ahaha nono stavolta scherzo, parlo di ” The Hunger Games” di Suzanne Collins. Amici più o meno nerd, con l’uscita imminente del film questa primavera, sono letteralmente impazziti per queste opere, che hanno conquistato anche lettori del calibro di Stephen King, non certo avezzo ai complimenti.
Prima missione ufficiale per questo blog è stato farmene una prima idea di questa Saga (composta da tre libri, ma il terzo in Italia ancora non è stato tradotto) anche se partivo leggermente prevenuta.
Pochi altri libri hanno alternato momenti in cui saltavo sul letto per l’eccitazione ad altri in cui dormivo. Quindi a giorni, a secondo libro di ” The Hunger Games” terminato, avrete la mia recensione ‘altalenante’.
Si perchè questa Saga ne è una dimostrazione.. il libro per piacermi ‘davvero’ ( e per piacermi non intendo ” Mmmh si carino dai..” ma ” Oddioooooooooo miticoooooo”, si in tono alla Homer Simpson) deve conquistarmi sin dalla prima pagina, deve incollarmi, deve far si che detesti andare avanti solo per timore di finirlo troppo presto .Diamine, pretendo le occhiaie da ore piccole il giorno dopo. Ebbene si.. misuro la qualità di un libro dalle occhiaie che mi provoca (Urca mi sto autocitando?Ahahah no ma poco egocentrica eh).

Quindi massì, concedo a ” The Hunger Games ” (non infuenzata dal film di cui appositamente non so nulla) quel poco che mi servirà per terminare di leggere la sua seconda parte, prima di stroncarlo, elogiarlo o definirlo ‘passabile’ (che è anche peggio di stroncarlo, a mio avviso) in maniera definitiva qui sul blog.

– Padme

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...