Tempest – Viaggi nel tempo, un amore da salvare, un futuro da cambiare.

L’orribile sensazione di essere diviso in due era passata ed adesso mi sentivo leggero come l’aria – mi succede sempre così quando viaggio nel tempo. Tipo che potrei correre per chilometri e chilometri senza sentire il minimo dolore. Mi sono guardato attorno. Mi era andata bene, erano tutti troppo impegnati a guardare gli animali per accorgersi di nulla. Fortunatamente finora non ho mai dovuto spiegarlo a nessuno. Ho schiacciato il pulsante del cronometro dando un’occhiata al gigantesco orologio all’entrata dello zoo. 11:57. Quasi perfetto. mi sono incamminato verso il negozio e sono entrato. La commessa sembrava avere più o meno la mia stessa età, forse un po’ più grande. Fissava il muro appoggiata al bancone, con il viso tra le mani. Ogni volta che faccio questi piccoli esperimenti devo sempre ricordarmi una cosa molto importante: i viaggi nel tempo che si vedono al cinema sono tutti sbagliati.

More about Tempest

Manhattan, 2009. Il diciannovenne Jackson Meyer è dotato della facoltà di viaggiare nel tempo. Una mattina, due uomini fanno irruzione nella camera della sua fidanzata Holly e le sparano; Jackson assiste impotente alla scena e, in preda al panico, salta nel tempo, ma si ritrova bloccato nel 2007, senza più riuscire a tornare nel presente. Così decide di rivivere il passato per cambiarlo, in modo che Holly non sia più in pericolo. Tornando ancor più indietro negli anni, Jackson scopre importanti segreti su di sé e la sua famiglia: le persone che ritiene più vicine sono in realtà pericolosamente diverse da quello che sembrano… Ma non è tutto: Jackson effettua due viaggi in un futuro non meglio precisato, in cui una misteriosa bambina di nome Emily gli mostra una New York totalmente devastata, mentre Manhattan sembra galleggiare in una dimensione surreale e perfetta. Jackson sarà costretto a prendere decisioni sconvolgenti che potranno compromettere per sempre la sua vita e quella di chi ama…

Il mio rating: 

Inizierò col dire che questo libro è decisamente atipico. Avete presente i viaggi nel tempo? Ritorno al futuro? Beh, in “Tempest“, i viaggi nel tempo sono tutt’altra cosa e sicuramente non si corre il rischio di tornare nel ’55 e baciare la propria madre adolescente.

Incontriamo il nostro protagonista, Jackson, nel primo capitolo e subito scopriamo quali siano i suoi poteri: Jackson può viaggiare nel tempo, per essere precisi indietro nel tempo. Lui ed il suo amico Adam si dilettano in alcuni esperimenti ideati da Adam per capire gli effetti che i suoi viaggi nel tempo hanno nel futuro. Da qui scopriamo che i viaggi nel tempo di Jackson sono del tutto anomali rispetto a quanto già raccontato in letteratura od in filmografia, ogni volta che Jackson “salta” nel tempo, il suo corpo rimane in stato catatonico in quella che i due definiscono “casa base”.
Nessuno a pare Adam conosce le capacità di Jackson, fino quando non cade in una imboscata. Un gruppo di persone irrompe nella camera della sua ragazza e sparano. Nel tentativo di scappare rimane bloccato nel passato.
Tornato nel passato, capisce che qualcosa è cambiato. Jackson non riesce a tornare al presente, il suo presente, ovvero la sua “casa base”, diventa il 2007.
Da qui Jackson inizia a scoprire molte cose, cose che riguardano suo padre, sua sorella, i suoi poteri e le persone che vogliono servirsene. Chi sono i buoni? Di chi si può fidare? La risposta è solo una: Adam. Nel 2007 Adam e Jackson non erano ancora amici, Jackson non conosceva nemmeno Holly, la sua attuale ragazza (attuale 2009), che le ha fatto conoscere Adam. Jackson quindi torna alla ricerca di Holly, non solo per ritrovare Adam, ma per impedire che qualcosa di brutto le accada nel futuro.

Julie Cross è una vera innovatrice. Tempest mi ha completamente rapita ed il merito va tutto alla trama ed alla capacità dell’autrice di narrare questa storia altamente intricata. La cosa ancora più stravolgente è il finale, dove per amore si sacrifica più di quanto si pensa siamo disposti a dare.
Oltretutto l’autrice affronta il tema dei viaggi nel tempo in modo innovativo. Ci regala una nuova teoria, cercando di dare una spiegazione scientifica al perché di tale “potere”.

Lo dico sempre, ma è davvero difficile barcamenarsi quando si tratta di far quadrare una storia con dei salti temporali. Un autore che riesce a mantenere un’attenzione attiva nel lettore senza confondergli le idee, direi che è già da ritenersi un bravo autore. Julie Cross ci è riuscita molto bene, riuscendo anche a donare un decisivo spessore ai suoi personaggi, a partire dal protagonista, Jackson.

Quello che mi piace di Jackson è che ci tiene tanto a sembrare superficiale, molto probabilmente all’inizio è proprio così che si sente, ma piano piano, pagina dopo pagina, la sua crescita è quasi palpabile: Jackson diventa uomo. E’ più cosciente dell’importanza del suo dono, capisce che ogni sua azione ha una ripercussione nel futuro ed ogni sua scelta ha un peso non solo sulle vite dei suoi cari, ma sul mondo.

Altro personaggio molto complesso è quello del padre di Jackson. Insieme al protagonista impariamo a conoscerlo, visto che anche per lui rappresenta un mistero. Mi è piaciuto molto perché dietro il suo aspetto rude e maniaco del controllo, c’è un uomo che ha amato, ama e che ha sofferto tantissimo senza poter mai mostrarsi debole agli occhi degli altri.

Ovviamente amerete sicuramente il personaggio di Holly e la disarmante nerdaggine di Adam. Vi crogiolerete nel grande amore che lega Holly a Jackson nel corso del tempo e dello spazio, nel bisogno di Jackson di starle sempre e comunque accanto ed il modo in cui sceglierà di proteggerla.

Non vedo l’ora che arrivi in Italia il secondo romanzo della serie di Tempest, che in america con il titolo “Tomorrow is Today”. Ci sono un sacco di domande che ancora non hanno trovato risposta e lo capirete solo arrivando alla fine di questo bellissimo romanzo.

-Liz

Annunci

2 pensieri su “Tempest – Viaggi nel tempo, un amore da salvare, un futuro da cambiare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...