Domeniche da Tiffany, e se l’amico immaginario della tua infanzia fosse il vero amore?

Ogni particolare di quei pomeriggi di domenica è custodito con cura nella mia memoria… Ovvio che stessi bene in quelle domeniche, perché avevo la compagnia di Michael. Michael, il miglior amico al mondo…

More about Domeniche da TiffanyJane è una bambina solitaria e sensibile. Sua madre, la potente e cinica Vivienne Margaux è una produttrice teatrale di Broadway e non ha tempo per lei: giusto un bacino ogni tanto e qualche rimprovero per un gelato di troppo. Il padre è stato uno dei molti mariti di Vivienne e solo saltuariamente fa capolino nella vita della figlia, accompagnato dalla nuova – e giovane compagna. Ma per fortuna c’è Michael: bello, comprensivo, affettuoso, sempre disponibile ad accompagnare Jane a scuola, a portarla a fare merenda al lussuoso Astor Court del St. Regis Hotel, a rimboccarle le coperte la sera. Solo che… Solo che Michael è un amico immaginario, e il compito degli amici immaginari è quello di accudire i bambini fino ai nove anni di età. Dopo dovranno cavarsela da soli. Per fortuna la loro scomparsa non lascia traccia nella memoria. Ma Jane è diversa da tutti gli altri e non ha dimenticato. A trent’anni ancora pensa con rimpianto a Michael. Lavora per la casa di produzione di Vivienne, è sempre lievemente sovrappeso, è sempre sensibile e solitaria, nonostante un bellissimo fidanzato che sta con lei solo per far carriera. E poi un giorno accade l’impensabile: Jane e Michael si incontrano casualmente a New York. Sono passati più di vent’anni, ma lui è identico, perfetto, non è invecchiato di un giorno. Jane pensa di essere impazzita: Michael esiste? È un uomo? Un angelo? In fondo ha importanza? Quel che conta è che Jane è innamorata e che Michael è l’uomo perfetto per lei…

Rimettendo a posto la mia stanza, che ormai assomiglia sempre di più ad un universo post-apocalittico (tutti i miei cd sono attualmente posizionati sul mio letto ed alcuni libri vivono ormai da mesi chi in scatoloni, chi sulla mia scrivania, sulla poltrona… ovunque in giro per casa…), ho ritrovato questo fantastico libro. L’avrò letto due anni fa, credo, ma ancora adesso ricordo esattamente le sensazioni che mi ha dato. Ricordo una forte tenerezza nei confronti della protagonista, Jane. Sento ancora il calore delle parole e mi sciolgo solo a guardare la copertina.

Domeniche da Tiffany“, scritto a due mani da James Patterson e Gabrielle Charbonet,  non è proprio un romanzo che possiamo definire Fantasy, però c’è un elemento soprannaturale che mi permette di presentarvelo.

Se amate le storie romantiche e volete una lettura veloce, senza troppi impegni, ma capace di coinvolgervi, beh questo è il libro che fa per voi. Se non ricordo male l’ho letto in un giorno solo, sotto l’ombrellone in spiaggia e non riuscivo a staccarmi da quelle pagine.

La mia valutazione per questo libro, se la memoria non mi inganna, è:

-Liz

Annunci

W…W…W.. Wednesdays (29 Agosto)

Buonasera unreaders!!!

Anche oggi vi invitiamo a partecipare, come ogni mercoledì, al nostro angolo  “W…W…W… Wednesdays” preso in prestito dal blog  “Should Be Reading”. Ovvero.. cosa state leggendo? Seguite queste tre domande..

www wednesdays

What are you currently reading?
Cosa state leggendo al momento?

What did you recently finish reading?
Che cosa avete appena finito di leggere?

What do you think you’ll read next?
Che cosa leggerete prossimamente?

W… W… W… di Liz:
Lo ammetto, sono ferma agli stessi libri della settimana scorsa, scusatemiiii!!! Con le vacanze conto di incrementare le mie letture e soprattutto le mie recensioni…

More about The summoning

  • What are you currently reading? – Cosa state leggendo al momento? Sto leggendo “The Summoning” di Kelley Armstrong. Un libro stupendo, ho fatto benissimo a comprarlo e ve lo consiglio. Domani andrò a compare il seguito, “The Awaking“. Il libro parla di ragazzi con poteri speciali tutti giunti “per caso” in una casa famiglia per ragazzi problematici, decisamente misterioso!

More about Torn. Ritorno al regno perduto

  • What did you recently finish reading? Che cosa avete appena finito di leggere? Ho finito di leggere “Torn“, il secondo volume della trilogia “Trylle”, di letto in un giorno sotto l’ombrellone al mare. Amanda Hocking finalmente raggiunge il punto e riesce a catturare definitivamente la mia attenzione con il secondo capitolo della sua trilogia. Adesso aspetto con ansia il terzo!

More about I diari della mezzanotte

  • What do you think you’ll read next? Che cosa leggerete prossimamente? Vorrei poter iniziare già a leggere “The Awaking”, ma purtroppo non ce l’ho, quindi credo proprio che, essendo “The Summoning” ormai agli sgoccioli, inizierò “I Diari della Mezzanotte”, ho trovato la raccolta dei tre romanzi in un libro solo. Quindi è meglio che mi dia da fare o per mesi non farete altro che leggere Teaser e WWW bloccati allo stesso libro.

E ora tocca a voi! Cosa state leggendo? Cosa avete appena finito di leggere? Cosa leggerete?

ASPETTIAMO I VOSTRI COMMENTI ED I VOSTRI SUGGERIMENTI!!

-Liz

 
 
 

Teaser Tuesdays (28 Agosto)

Buon martedì un-readers! Anche oggi siamo pronti anche oggi a farvi compagnia con le nostre grazie al gioco che sempre ci accompagna di martedì, il Teaser Tuesday. Quindi signori, libro alla mano e seguite queste semplici regole:

Should Be Reading• Prendete il libro che stai leggendo.
• Aprite una pagina a caso.
• Condividete due “teaser sentences” ovvero due frasi, una di seguito all’altra, le più interessanti o particolati che trovate nella pagina.
• ATTENTI A NON SPOILERARE! (siate sicuri che ciò che volete condividere non dia troppe informazioni fondamentali!!).
• Condividete titolo e autore, così che gli altri partecimanti possano aggiungere il libro nella loro lista personale nel caso la frase stuzzichi la loro curiosità!

Teaser Tuesdays di Liz:

More about The summoning“Neppure quella sera riuscii a prendere sonno. Stavolta però, la colpa non era degli incubi, bensì dei pensieri che mi rimbalzavano senza sosta per la scatola cranica, così acuti e insistenti che verso mezzanotte presi in seria considerazione l’opportunità di fare una scorreria in cucina e saccheggiare la scatola di Tylenol che avevo visto prima. Ero una negromante”.

◊ “The Summoning – Il richiamo delle ombre” di Kelley Armstrong, pag. 149.

Ora invece tocca a voi.. fateci sapere cosa state leggendo pubblicando tra i commenti qui sotto, il vostro teaser!

La foresta degli amori perduti – Noi siamo i sopravvissuti.

Spingo Travis su per gli ultimi gradini, guardo sotto e vedo uno sciame di Sconsacrati. Il legno che rinforzava la porta si è spaccato, ne manca metà, e loro si infiltrano attraverso l’apertura come sangue che schizza fuori da una ferita.
Ho mille pensieri per la testa. Come fermarli. Come combatterli. Dove andare. Come nasconderci. Come sopravvivere. La gamba di Travis, Agos, la scala, il solaio.
Travis attraversa il corridoio, ma ogni suo sforzo di correre con la gamba zoppa si risolve in un’andatura maldestra. «Le lenzuola!» gli dico. «Prendi le lenzuola!»
Senza discutere, entra in una delle camere. Io mi precipito nell’altra e provo a rimuovere il materasso dal letto. E’ pesante e voluminoso, e impiego un po’ di secondi per farlo uscire dalla porta. Quando ritorno in corridoio lo spingo giù dalle scale, creando un’ostacolo per gli Sconsacrati che avanzano verso di noi.

More about La foresta degli amori perduti

Nel mondo di Mary ci sono delle semplici verità e un bellissimo ricordo. La Congregazione delle Sorelle sa sempre cos’è meglio, i Guardiani proteggono e servono, e il racconto della madre, persa nella Foresta, sul colore e l’odore dell’oceano è sempre nella sua mente. E bisogna sempre sorvegliare il recinto che circonda il villaggio, che lo protegge dalla Foresta e da coloro che la abitano, gli Sconsacrati. Ma poco a poco le verità di Mary cominciano a crollare. Imparerà presto cose che non avrebbe mai voluto sapere sulle Sorelle e sui loro segreti, sui Guardiani e sul loro potere. E quando il recinto verrà aperto, conoscerà gli Sconsacrati e ciò che li anima. Dovrà scegliere tra il villaggio e il proprio futuro, tra colui che ama, Travis, e chi è innamorato di lei, Harry, il fratello maggiore di Travis. E infine dovrà affrontare la verità su ciò che nasconde la Foresta e sul destino di sua madre, che per amore del compagno, preso dagli Sconsacrati, finisce in un mondo pieno di insidie, fascino e mistero.

Il mio rating: 

Se vi aspettate una storia d’amore smielata, loffia e un po’ smorbi (se mi passate il termine), beh non la troverete di certo leggendo “La Foresta degli Amori Perduti“.
Diciamo che il titolo è del tutto fuorviante rispetto all’originale inglese, “The Forest of Hands and Teeth” (La foresta di mani e denti), che molto di più si addice al tema che il libro tratta.

Ci troviamo infatti in un futuro post apocalittico, che nel libro viene indicato dall’autrice come “il Ritorno”. Mary vive in un villaggio, un luogo protetto da chilometri di reti di metallo che permettono una vita quasi normale. Un villaggio che sembra essere uscito dal medioevo, dove tutto gira attorno alla Cattedrale, abitata dalla Congregazione delle Sorelle. Le Sorelle controllano la vita nel villaggio, guidate dall’accecante convinzione di essere l’unica salvezza per il proprio popolo in quanto detentrici della parola di Dio. I guardiani, che rispondono agli ordini delle Sorelle, proteggono il villaggio dal pericolo che sta al di fuori delle reti: gli Sconsacrati.

Gli sconsacrati che abitano la Foresta degli Amori Perduti una volta erano umani: parenti, amici, fratelli, sorelle, mamme, papà… adesso altro non sono che un’orda di zombie che “vive” con il solo scopo di graffiare e azzannare, alla ricerca di carne umana. Continua a leggere

Teaser Tuesdays (21 Agosto)

Buon martedì un-readers! Grazie al blog siamo pronti anche oggi a farvi compagnia con le nostre ( e vostre letture). Il nostro gioco è sempre Teaser Tuesday, e libro alla mano, seguite queste semplici regole:

Should Be Reading• Prendete il libro che stai leggendo.
• Aprite una pagina a caso.
• Condividete due “teaser sentences” ovvero due frasi, una di seguito all’altra, le più interessanti o particolati che trovate nella pagina.
• ATTENTI A NON SPOILERARE! (siate sicuri che ciò che volete condividere non dia troppe informazioni fondamentali!!).
• Condividete titolo e autore, così che gli altri partecimanti possano aggiungere il libro nella loro lista personale nel caso la frase stuzzichi la loro curiosità!

Teaser Tuesdays di Liz:

More about I custodi della storiaJake spalancò gli occhi. In un lampo la sua mente si riempì di un caleidoscopio di immagini: sua madre e suo padre, suo fratello Philip, casa loro, la sua stanza da letto, il suo ultimo compleanno, i corridoi della scuola e poi di nuovo sua madre, suo padre, suo fratello. La scure gli guizzò davanti al viso.
Il tempo si fermò.

I custodi della Storia” di Damian Dibben, pag. 167.

Ora invece tocca a voi.. fateci sapere cosa state leggendo pubblicando tra i commenti qui sotto, il vostro teaser!

Il Dono Delle Furie – Quando la punizione supera la colpa…

«Allora, tutto questo casino è opera delle Furie», annunciò Drea indicando le pile di libri di cui il suo rifugio era stipato.
«Di chi?» chiese la sua ospite avvertendo una stretta allo stomaco.
«Delle Furie. Si tratta di tre ragazze. Tre spiriti. Tre demoni. Tre streghe. Chiamale come ti pare. Esistono dalla notte dei tempi e ora sono qui, in città. Hanno anche altri nomi. C’è chi le chiama Errini, che in greco vuol dire “le colleriche”. Sono delle figure mitologiche molto note, mi stupisce che tu non ne abbia mai sentito parlare. Perseguitano chi fa del male. Per farla breve, aspettano che gli uomini commettano degli errori e poi decidono la punizione migliore. Se pensano che tu sia colpevole, faranno di tutto per distruggerti, fregandosene del contesto, delle circostanze e delle ripercussioni».

More about Il dono delle furieTre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. E come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto. È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

Il mio rating: 

Ci troviamo ad Ascension, nel freddo Maine, dove facciamo la conoscenza di due ragazzi: Chase ed Emily. Chase Singer è il tipico ragazzo bene in vista, bello, popolare, un po’ sbruffone, con un futuro da giocatore di football. Ma Chase nella realtà di tutti i giorni non è proprio come appare a scuola, egli nasconde una vita della quale nessuno è a conoscenza. Chase non viene da una famiglia benestante, vive in una roulotte con la madre ed i pochi soldi che hanno li spende in vestiti per essere all’altezza dei suoi compagni più facoltosi. Decide di frequentare solo le persone che contano per allontanarsi da quella che è la sua realtà. Ma volte troppa fama dà alla testa e l’orgoglio non aiuta a prendere decisioni sensate, soprattutto se poi le conseguenze ricadono su altri, persone che non sanno reggere tali conseguenze, come Sasha.

Emily invece è la tipica ragazza timida, molto dolce, brava a scuola che vive all’ombra della sua migliore amica, Gabby. Da lei non ci si aspetterebbe nulla di strano, ma il suo grande errore è stato quello d’innamorarsi di Zach, il ragazzo più popolare della scuola. Oltre al rischio d’essere usata come tante altre prima di lei, non ci sarebbe nulla di male se non che Zach sia il ragazzo di Gabby. Ma i sentimenti, si sa, non sono sempre facili da domare…

Tutto normale direte voi, beh effettivamente sono cose che accadono normalmente nella vita, fatti che possono scatenare liti profonde, sensi di colpa, ma che rimangono molto spesso impuniti.

Le cose continuerebbero ad andare così se ad Ascension non arrivassero tre stupende ragazze molto misteriose. Sembrano tre adolescenti come le altre, ma in realtà non lo sono. Esse conoscono uno a uno i segreti degli abitanti della città, soprattutto quelli che non si dovrebbero sapere, e il loro scopo è solamente uno: punire i colpevoli.

I problemi per Emily e Chase sono solo all’inizio, i sensi di colpa che consumano i due non serviranno di certo a salvare le loro vite, perché per le Furie esiste un solo tipo di punizione: la Morte. E quando i due riceveranno in dono una orchidea rossa, la decisione delle Furie sulla loro colpevolezza sarà già stata presa.

Il dono delle Furie” di Elizabeth Miles si presenta come uno di quei libri che si amano già dalle prime righe, così senza volerlo mi ritrovo ad iniziare l’ennesima saga. E’ un libro che parla di vendetta, del fatto che certe azioni non devono rimanere impunite, ma decidere chi merita di essere punito ed il tipo di punizione non sarà di certo una giuria imparziale. Un potere superiore si prende la briga di determinare chi ha sbagliato e quanto debba pagare per le proprie colpe. Le Furie non conoscono il perdono e non prenderanno in considerazione nessuna attenuate.

La scrittura scorrevole dell’autrice rende la lettura veloce e piacevole. Le atmosfere del libro non sono affatto scontate, sono cupe e la tensione durante tutto il libro è palpabile, in molti punti ammetto di aver avuto paura.

La mia valutazione è più che positiva e non vedo l’ora di leggere il secondo capitolo di questa affascinante saga.

-Liz

Saturday Book Fever (11 Agosto)

Buonasera Un-readers!
O meglio, buonanotte, dato che siamo ormai vicini alla mezzanotte. E visto che ancora siamo nel giorno di sabato, sono ancora in tempo per il nostro appuntamento con “Saturday Book Fever“.

E’ uscito finalmente il secondo capitolo della trilogia “Trylle“, la serie bestseller che ha portato al successo Amanda Hocking: “Torn – Ritorno al regno perduto” edito da Fazi Editore. Purtroppo non ho fatto in tempo a recensire il primo libro della serie, “Switched – Il segreto del regno perduto“, perché l’ho letto un bel po’ prima che aprissi questo blog con Padme. Nel primo libro della trilogia, Wendy, la protagonista, scopriva la sua vera natura, nel nuovo capitolo della saga si troverà a dover scegliere tra istinto e ragione, a decidere se salvare il suo amore o il destino di tutto il suo popolo.

More about Torn. Ritorno al regno perdutoDa quando Wendy Everly ha scoperto la verità su di sé – essere una changeling scambiata alla nascita – sa che la sua vita è destinata a trasformarsi, ma ancora non immagina fino a che punto la spingeranno gli eventi. I Vittra, popolo nemico dei Trylle, non si fermeranno davanti a niente pur di sottrarre Wendy alla sua famiglia. Così, con una guerra sempre più imminente, l’unica speranza per Wendy di salvare il mondo dei Trylle è quella di imparare a usare i poteri di cui è dotata e di sposare un uomo che sia di stirpe nobile come lei. Ma questo significa abbandonare sia Finn, la sua affascinante guardia del corpo, che Loki, un principe Vittra per il quale prova un’attrazione sempre più irresistibile. Divisa tra i sentimenti e l’appartenenza alla sua gente, tra amore e dovere, Wendy è posta di fronte a una scelta delicata e rischiosissima, che potrebbe costarle la perdita della libertà. 

Il primo libro non mi è dispiaciuto, il tipo di narrazione è molto cinematografica, scorre come un copione. Poi sono curiosa di come la storia proseguirà, quindi non appena l’ho visto le mie mani erano già protese ad afferrarlo!

Se non avete letto il primo libro e siete curiosi, vi consiglio di leggere i primi due capitoli di “Switched” cliccando qui.

E voi avete qualche libro da consigliarci per allietare le nostre giornate estive? Aspettiamo i vostri consigli!!

-Liz