Il Dono Delle Furie – Quando la punizione supera la colpa…

«Allora, tutto questo casino è opera delle Furie», annunciò Drea indicando le pile di libri di cui il suo rifugio era stipato.
«Di chi?» chiese la sua ospite avvertendo una stretta allo stomaco.
«Delle Furie. Si tratta di tre ragazze. Tre spiriti. Tre demoni. Tre streghe. Chiamale come ti pare. Esistono dalla notte dei tempi e ora sono qui, in città. Hanno anche altri nomi. C’è chi le chiama Errini, che in greco vuol dire “le colleriche”. Sono delle figure mitologiche molto note, mi stupisce che tu non ne abbia mai sentito parlare. Perseguitano chi fa del male. Per farla breve, aspettano che gli uomini commettano degli errori e poi decidono la punizione migliore. Se pensano che tu sia colpevole, faranno di tutto per distruggerti, fregandosene del contesto, delle circostanze e delle ripercussioni».

More about Il dono delle furieTre ragazze bellissime, tre ragazze dal sorriso indecifrabile e dallo sguardo ipnotico cui è impossibile resistere: in un piccolo paese come Ascension, non sorprende che la notizia del loro arrivo sia sulla bocca di tutti. Soprattutto per il mistero che le circonda: nessuno le ha mai viste prima, nessuno sa dove vivano. E nessuno immagina che quelle tre splendide fanciulle, invece, conoscono i segreti di ogni abitante della città. Come il vero volto di Chase Singer, l’astro nascente della squadra di football: dietro la maschera da bravo ragazzo, infatti, si nasconde una persona che, per raggiungere il successo, non ha esitato a calpestare i sentimenti della ragazza che amava, distruggendole l’esistenza. E come la relazione che, da qualche tempo, Emily ha col fidanzato della sua migliore amica, una relazione che nessuno avrebbe mai dovuto scoprire. Ecco perché Chase riceve in regalo un’orchidea rossa ed Emily ne trova una identica sul sedile dell’auto. È un avvertimento. È il dono che segna il destino di chi deve pagare per le proprie colpe. È il dono delle Furie…

Il mio rating: 

Ci troviamo ad Ascension, nel freddo Maine, dove facciamo la conoscenza di due ragazzi: Chase ed Emily. Chase Singer è il tipico ragazzo bene in vista, bello, popolare, un po’ sbruffone, con un futuro da giocatore di football. Ma Chase nella realtà di tutti i giorni non è proprio come appare a scuola, egli nasconde una vita della quale nessuno è a conoscenza. Chase non viene da una famiglia benestante, vive in una roulotte con la madre ed i pochi soldi che hanno li spende in vestiti per essere all’altezza dei suoi compagni più facoltosi. Decide di frequentare solo le persone che contano per allontanarsi da quella che è la sua realtà. Ma volte troppa fama dà alla testa e l’orgoglio non aiuta a prendere decisioni sensate, soprattutto se poi le conseguenze ricadono su altri, persone che non sanno reggere tali conseguenze, come Sasha.

Emily invece è la tipica ragazza timida, molto dolce, brava a scuola che vive all’ombra della sua migliore amica, Gabby. Da lei non ci si aspetterebbe nulla di strano, ma il suo grande errore è stato quello d’innamorarsi di Zach, il ragazzo più popolare della scuola. Oltre al rischio d’essere usata come tante altre prima di lei, non ci sarebbe nulla di male se non che Zach sia il ragazzo di Gabby. Ma i sentimenti, si sa, non sono sempre facili da domare…

Tutto normale direte voi, beh effettivamente sono cose che accadono normalmente nella vita, fatti che possono scatenare liti profonde, sensi di colpa, ma che rimangono molto spesso impuniti.

Le cose continuerebbero ad andare così se ad Ascension non arrivassero tre stupende ragazze molto misteriose. Sembrano tre adolescenti come le altre, ma in realtà non lo sono. Esse conoscono uno a uno i segreti degli abitanti della città, soprattutto quelli che non si dovrebbero sapere, e il loro scopo è solamente uno: punire i colpevoli.

I problemi per Emily e Chase sono solo all’inizio, i sensi di colpa che consumano i due non serviranno di certo a salvare le loro vite, perché per le Furie esiste un solo tipo di punizione: la Morte. E quando i due riceveranno in dono una orchidea rossa, la decisione delle Furie sulla loro colpevolezza sarà già stata presa.

Il dono delle Furie” di Elizabeth Miles si presenta come uno di quei libri che si amano già dalle prime righe, così senza volerlo mi ritrovo ad iniziare l’ennesima saga. E’ un libro che parla di vendetta, del fatto che certe azioni non devono rimanere impunite, ma decidere chi merita di essere punito ed il tipo di punizione non sarà di certo una giuria imparziale. Un potere superiore si prende la briga di determinare chi ha sbagliato e quanto debba pagare per le proprie colpe. Le Furie non conoscono il perdono e non prenderanno in considerazione nessuna attenuate.

La scrittura scorrevole dell’autrice rende la lettura veloce e piacevole. Le atmosfere del libro non sono affatto scontate, sono cupe e la tensione durante tutto il libro è palpabile, in molti punti ammetto di aver avuto paura.

La mia valutazione è più che positiva e non vedo l’ora di leggere il secondo capitolo di questa affascinante saga.

-Liz

Annunci

2 pensieri su “Il Dono Delle Furie – Quando la punizione supera la colpa…

  1. 😉 Sono contenta che trovi la scrittura dell’autrice scorrevole e le atmosfere così ben costruite. Significa che le ho reso un buon servizio trasponendola in italiano.
    Claudia (la traduttrice)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...