“The Awakening – Il risveglio” – Quando tutto non è ciò che sembra…

Sapete qual’è il problema nel recensire libri che fanno parte di una serie? E’ davvero difficile palare del prossimo senza rischiare di spoilerare troppo sui precedenti… Quindi attenzione, se non volete sapere come andrà a finire il primo libro, forse sarà meglio aspettare per leggere la recensione di “The Awakening“, vi consiglio semmai di leggere la recensione di “The Summoning“.

More about The awakeningNel primo capitolo abbiamo lasciato Chloe Saunders in fuga da Lyle House, la clinica dove era stata internata per apparenti disturbi psichiatrici. Ma la realtà è un’altra, più oscura e sinistra: Chloe è il risultato di un esperimento genetico che l’ha trasformata in una negromante, un essere in grado di chiamare a sé i morti e parlare con i fantasmi. Quando era solo una bambina, un team di scienziati, noto come Edison Group, ha usato lei e altri ragazzi come cavie per creare degli esseri umani con poteri soprannaturali: Simon, uno stregone, Derek, uno lupo mannaro dal temperamento irascibile e Rae, una strega con accessi di collera. Ora i quattro ragazzi sono in pericolo, in fuga dagli stessi scienziati che li hanno creati e che vogliono eliminare ogni traccia di queste indomabili creature: dovranno unire le loro forze per riuscire a salvarsi. Ma prima di combattere Chole dovrà capire se può fidarsi fino in fondo dei suoi compagni. 

La trama ufficiale di questo secondo romanzo della trilogia di The Darkest Powers, è un pochino fuorivante. Siccome a noi piace mettere i puntini sulle i ed i trattini sulle t (tanto per citare un personaggio fantasy a caso), vi spiegheremo nel dettaglio dove la trama si sbaglia e perché questo romanzo è assolutamente da leggere.

Come detto nella trama qui sopra, Chloe nel primo romanzo della trilogia, “The Summoning“, era riuscita a fuggire da Lyle House dopo aver scoperto che la struttura era semplicemente una copertura dove i ragazzi con poteri soprannaturali erano stati rinchiusi, con la scusa di problemi di natura psichiatrica, venivano in realtà controllati e studiati. Per i dettagli sul primo libro vi rimando alla recensione di “The Summoning”.

Purtroppo Chloe alla fine del primo libro viene catturata e portata in una struttura molto più sicura rispetto a Lyle House, dove il dottor Davidoff, a capo del Gruppo Edison, cerca di estorcerle l’informazione che più gli preme: dove sono Derek e Simon? Non basteranno in comfort e le belle parole a far cedere Chloe, che però furbamente sta al gioco e cerca di passare per “tontolotta” per passare al suo piano di controspionaggio, ovvero scoprire che cos’è il Gruppo Edison e che cosa vogliono da loro.

Le indagini di Chloe, grazie all’aiuto dello spirito di Liz e a quello di Brady, un ragazzo che era stato trasferito da Lyle House, la portano a scoprire che tutti loro sono stati oggetto di un esperimento scientifico dove il loro DNA è stato modificato. Ma non si può dire che loro fossero dei normali bambini, infatti tutti loro avevano un’ereditarietà. La notizia è sconvolgente, ma assume dimensioni ancora maggiori quando Chloe scopre che alcuni soggetti sono stati eliminati volontariamente perché incontrollabili. L’esperimento, anche se era volto ad eliminare le anomalie ereditarie, in alcuni soggetti ne ha aumentato la portata, rendendo i poteri soprannaturali di quest’ultimi ancora più forti. Ecco spiegato il motivo per cui Chloe non solo vedeva gli spiriti, ma era in grado di risvegliare i morti intrappolando gli spiriti nelle loro spoglie mortali.

Intanto il suo piano di passare per la ragazza matura che vuole collaborare per la ricerca dei suoi compagni in pericolo funziona, unico problema, alla ricerche partecipa la viziatella di Lyle House, Tori, anche lei ovviamente dotata di superpoteri: è una strega.

Quello che mai avremmo immaginato accade, Tori non vedendo l’ora di scappare dalle grinfie della madre, aiuta Chloe a fuggire, grazie anche all’intervento dello spirito di Liz che è in grado di usare il suo potere telecinetico anche dall’oltretomba.

Si crea così una nuova alleanza, per quanto fastidiosa possa essere, bisogna dire che le qualità di strega di Tori saranno molto utili in futuro. Le due ragazze finalmente si ricongiungono con Simon e Derek, e tutti insieme partono alla ricerca del padre dei due ragazzi.

Il secondo libro viene narrato quasi come fosse un thriller. Merito di Kelley Armstrong che non cade mai nel banale, ma che anzi riesce ad incastonare con naturalezza l’elemento “magico” all’interno della storia.

Per onore di cronaca Rae non è affatto una strega con eccessi di collera, ma è una mezza demone, la strega con eccessi di collera, anzi più che altro gelosia, è indubbiamente Tori. Un po’ di attenzione nel formulare le trame sarebbe gradito…

Inoltre chapeau alla Armstrong che mi piazza un triangolo amoroso di cui neanche la stessa protagonista sembra accorgersene. Segno di una grande capacità nel gestire i propri personaggi e soprattutto le loro emozioni, perché l’amore nasce proprio così, non è una cosa che si decide a tavolino e se anche tutti i libri parlando d’amore, non è affatto facile raccontare in modo reale un amore.

Come sempre la suspense è uno degli elementi portanti di questa trilogia insieme alla scossa adrenalinica che si avverte durante le scene d’azione. Un romanzo assolutamente completo.

Ultima nota, mentre leggete il romanzo fate attenzione ai riferimenti al ciondolo di Chloe, secondo me potrebbe avere un ruolo importante nel terzo ed ultimo libro…

Il mio voto per questo secondo capitolo della trilogia di The Darkest Powers è di 5 stelline:

Non vedo l’ora di poter leggere il terzo ed ultimo libro!!

-Liz

Annunci

Un pensiero su ““The Awakening – Il risveglio” – Quando tutto non è ciò che sembra…

  1. Pingback: In arrivo a Settembre l’ultimo capitolo della serie “The Darkest Powers” di Kelley Armstrong. | Un-read, i non letti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...