Teaser Tuesdays (6 Agosto)

Buon pomeriggio Un-readers!!

Dopo tanto tempo eccoci qui per un nuovo appuntamento con il Teaser Tuesday. Come sempre ci tengo a precisare che questa rubrica è stata presa in prestito dal blog “Should Be Reading”.

Se non conoscete già le regole, oppure se ve le siete dimenticate, eccole qui sotto. Per partecipare non dovrete far altro che seguirle:

Should Be Reading• Prendete il libro che state leggendo.
• Aprite una pagina a caso.
• Condividete due “teaser sentences” o più. Ovvero due frasi, una di seguito all’altra, le più interessanti o particolati che trovate nella pagina.
• ATTENTI A NON SPOILERARE! (siate sicuri che ciò che volete condividere non dia troppe informazioni fondamentali!!).
• Condividete titolo e autore, così che gli altri partecimanti possano aggiungere il libro nella loro lista personale nel caso la frase stuzzichi la loro curiosità!

Teaser Tuesdays di Liz:

“L’uomo morto per cause naturali e rinchiuso nella cella frigorifera si è risvegliato dopo solo due ore di esposizione. Fortunatamente, era stato legato ad una cassa di carne di bassa qualità. Il cuoco di bordo l’ha scoperto quando è sceso nelle celle frigorifere per recuperare quel poco cibo che rimaneva sulla nave”.

◊ “Oltre l’esilio” – J.L. Bourne, pag. 111.

Il seguito di “Diario di un sopravvissuto agli zombie” è semplicemente fantastico. Come il primo libro, anche questo è una droga ad alta dipendenza…

Ora invece tocca a voi: SCRIVETE IL VOSTRO TEASER seguendo le nostre indicazioni e pubblicando nella sezione “commenti”, oppure potete scrivete sempre nella suddetta sezione il link al vostro blog per condividere con altri lettori il vostro teaser.

Grazie e buone letture a voi!

Liz
Annunci

La foresta degli amori perduti – Noi siamo i sopravvissuti.

Spingo Travis su per gli ultimi gradini, guardo sotto e vedo uno sciame di Sconsacrati. Il legno che rinforzava la porta si è spaccato, ne manca metà, e loro si infiltrano attraverso l’apertura come sangue che schizza fuori da una ferita.
Ho mille pensieri per la testa. Come fermarli. Come combatterli. Dove andare. Come nasconderci. Come sopravvivere. La gamba di Travis, Agos, la scala, il solaio.
Travis attraversa il corridoio, ma ogni suo sforzo di correre con la gamba zoppa si risolve in un’andatura maldestra. «Le lenzuola!» gli dico. «Prendi le lenzuola!»
Senza discutere, entra in una delle camere. Io mi precipito nell’altra e provo a rimuovere il materasso dal letto. E’ pesante e voluminoso, e impiego un po’ di secondi per farlo uscire dalla porta. Quando ritorno in corridoio lo spingo giù dalle scale, creando un’ostacolo per gli Sconsacrati che avanzano verso di noi.

More about La foresta degli amori perduti

Nel mondo di Mary ci sono delle semplici verità e un bellissimo ricordo. La Congregazione delle Sorelle sa sempre cos’è meglio, i Guardiani proteggono e servono, e il racconto della madre, persa nella Foresta, sul colore e l’odore dell’oceano è sempre nella sua mente. E bisogna sempre sorvegliare il recinto che circonda il villaggio, che lo protegge dalla Foresta e da coloro che la abitano, gli Sconsacrati. Ma poco a poco le verità di Mary cominciano a crollare. Imparerà presto cose che non avrebbe mai voluto sapere sulle Sorelle e sui loro segreti, sui Guardiani e sul loro potere. E quando il recinto verrà aperto, conoscerà gli Sconsacrati e ciò che li anima. Dovrà scegliere tra il villaggio e il proprio futuro, tra colui che ama, Travis, e chi è innamorato di lei, Harry, il fratello maggiore di Travis. E infine dovrà affrontare la verità su ciò che nasconde la Foresta e sul destino di sua madre, che per amore del compagno, preso dagli Sconsacrati, finisce in un mondo pieno di insidie, fascino e mistero.

Il mio rating: 

Se vi aspettate una storia d’amore smielata, loffia e un po’ smorbi (se mi passate il termine), beh non la troverete di certo leggendo “La Foresta degli Amori Perduti“.
Diciamo che il titolo è del tutto fuorviante rispetto all’originale inglese, “The Forest of Hands and Teeth” (La foresta di mani e denti), che molto di più si addice al tema che il libro tratta.

Ci troviamo infatti in un futuro post apocalittico, che nel libro viene indicato dall’autrice come “il Ritorno”. Mary vive in un villaggio, un luogo protetto da chilometri di reti di metallo che permettono una vita quasi normale. Un villaggio che sembra essere uscito dal medioevo, dove tutto gira attorno alla Cattedrale, abitata dalla Congregazione delle Sorelle. Le Sorelle controllano la vita nel villaggio, guidate dall’accecante convinzione di essere l’unica salvezza per il proprio popolo in quanto detentrici della parola di Dio. I guardiani, che rispondono agli ordini delle Sorelle, proteggono il villaggio dal pericolo che sta al di fuori delle reti: gli Sconsacrati.

Gli sconsacrati che abitano la Foresta degli Amori Perduti una volta erano umani: parenti, amici, fratelli, sorelle, mamme, papà… adesso altro non sono che un’orda di zombie che “vive” con il solo scopo di graffiare e azzannare, alla ricerca di carne umana. Continua a leggere